Tecnologie

Tecnologie

Il controllo delle emissioni radiogene

Il Centro odontoiatrico Oris oltre ad avere a cuore la salute dei propri pazienti è attento alla salvaguardia e al rispetto dell’ambiente.
Per questo nel nostro Centro ci siamo dotati di tecnologie all’avanguardia e di un personale specializzato in grado di offrire il massimo delle prestazioni con il minimo dei rischi sia per i pazienti e lo staff, sia per l’ecologia.

Tra le tecniche più utilizzate ed efficaci nel campo della diagnostica odontoiatrica ci sono sicuramente le tecniche radiologiche che necessitano di apparecchiature moderne ma anche di una supervisione costante.
Il Centro Oris si avvale dunque della professionalità di un Ingegnere, Esperto Qualificato, che certifica annualmente le emissioni di Raggi X, per garantire l’assenza di rischi derivanti da guasti e malfunzionamenti, nel pieno rispetto della normativa.

La gestione informatizzata

Questa è l’era del just in time, in cui la conoscenza è a portata di click.
Eppure, spesso, tra tante informazioni a disposizione quelle a cui è più difficile accedere sono le proprie.
Quante volte avete dovuto aspettare giorni o settimane per poter ricevere la copia di una cartella clinica, di un referto medico o di un semplice modulo dell’amministrazione?
Nel nostro Centro l’efficienza è a 360°, dalla poltrona all’amministrazione, dall’organizzazione degli appuntamenti alle modalità di pagamento, grazie anche a una gestione pienamente informatizzata che si basa su software all’avanguardia in grado di interfacciarsi sia con lo staff medico/amministrativo che con i pazienti.
Ogni stanza operativa del Centro Oris è inoltre dotata di personal computer sul quale il medico avrà cura di riportare in tempo reale gli interventi fatti ed aggiornare il piano di trattamento in modo tale da averlo comodamente a disposizione sia per un consulto immediato che a distanza di tempo.

La gestione informatizzata si occupa di organizzare:

  • l’anagrafica pazienti
  • la gestione della cartella clinica
  • l’elaborazione ed l’aggiornamento automatico dei preventivi
  • la stampa delle fatture
  • la visione delle indagini radiologiche
  • i richiami periodici

La sterilizzazione

Se per il nostro bucato ci premuriamo di utilizzare i prodotti migliori, di lavare tutto alle temperature ottimali e di fare in modo che il risultato sia perfetto, perché a volte non capita di pretendere lo stesso trattamento per la nostra igiene, soprattutto quando ci troviamo in campo medico-sanitario?

Probabilmente perché riteniamo che l’accortezza del rispetto delle norme igieniche sia il requisito minimo di ogni struttura sanitaria, ma purtroppo non sempre è così.

È per questo che la nostra decennale esperienza nell’odontoiatria ci ha portati ad individuare alcuni punti di forza di cui farci vanto e per i quali, quotidianamente, veniamo scelti e riconfermati dai nostri pazienti.
Uno di questi è sicuramente l’attenzione verso il rispetto delle norme igieniche.
Infatti, tra le paure che accompagnano i pazienti nella scelta di un dentista, c’è quella di trovarsi a contatto con strumentazioni non perfettamente sterilizzate che possono essere causa di infezioni e malattie.
Per questo, da sempre, il nostro Centro ha dedicato all’igiene e alla sterilizzazione la massima attenzione attraverso vari accorgimenti come:

  • l’uso di strumentario monouso
  • sterilizzazione in un liquido a freddo
  • l’imbustamento individuale dei ferri chirurgici
  • il passaggio finale in autoclave ad alta pressione
  • la certificazione finale mediante stampante integrata del buon esito del ciclo stesso

Inoltre, per verificare la corretta esecuzione e l’efficienza delle macchine, vengono eseguiti regolari controlli, mediante strisce di verifica a reagenti chimici e test specifici.

NB. Per maggiori informazioni sulle tecniche di sterilizzazione è disponibile presso la nostra struttura un documento più esaustivo e dettagliato.

La telecamera intraorale

Si dice che un’immagine vale più di mille parole, noi del Centro Oris ne siamo convinti.
Perché se è vero che la fiducia nel proprio medico è importante, anche vedere con i propri occhi la condizione di partenza e seguire i progressi della terapia in tempo reale è fondamentale.
Per questo il centro Oris si è dotato di una telecamera intraorale che permette, sia al medico che al paziente, di osservare il cavo orale (o anche solo un dente) comodamente dalle immagini trasmesse sul monitor situato nei pressi della poltrona da lavoro.
L’immagine inquadrata dalla telecamera risulta estremamente ingrandita in modo da evidenziare eventuali situazioni traumatiche chiaramente, permettendo la visione anche da parte del paziente, avvantaggiato di una maggiore comprensione del trattamento proposto.

Inoltre la telecamera è utile perché:
• ingrandisce e illumina il campo operatorio;
• facilita l’esecuzione di determinate operazioni;
• permette l’archiviazione di immagini precise;
• aiuta a monitorare l’evoluzione della condizione clinica dei pazienti;
• mostra la corretta esecuzione degli interventi alla fine della terapia.

Ortopanoramica

Se voleste fare un selfie della vostra bocca sarebbe un’ortopanoramica.

La radiografia ortopanoramica è uno dei principali esami diagnostici poiché:

  • consente una visione di insieme dell’anatomia dentale del paziente
  • è la base sulla quale impostare un accurato piano terapeutico
  • permette di scoprire le possibili affezioni dell’apparato stomatognatico invisibili all’esame obiettivo
  • non è invasivo per il paziente

Data la sua importanza, il Centro Oris offre a tutti i pazienti, durante la prima visita, un’ortopanoramica gratuita (su indicazione dell’odontoiatra e solo per uso interno).

Le immagini vengono poi acquisite digitalmente mediante scanner piano Agfa studioscan II per essere archiviate su software di gestione immagini.
L’archiviazione computerizzata offre la possibilità di:
• stampare le immagini;
• inviare il referto via mail;
• trasferire i dati su supporto informatico;
• rilevare ed evidenziare misurazioni utili in alcune terapie odontoiatriche;
• conservare le immagini per anni senza il rischio di perdita o deterioramento.

Le immagini acquisite diverranno parte integrante delle cartelle cliniche del paziente, e ne seguiranno il percorso terapeutico negli anni.

Videoradiografia

Una volta per poter vedere una fotografia era necessario andare dal fotografo e aspettare i tempi tecnici di sviluppo e stampa, adesso invece non è più così perché grazie al digitale tutto quello che riprendiamo, attraverso una fotocamera o l’obiettivo di un cellulare, arriva direttamente sui nostri schermi.
Anche nel campo degli esami diagnostici è successo qualcosa del genere, infatti, se la radiografia tradizionale era più simile a una fotografia analogica, con rullino e sviluppo, la videoradiografia somiglia più a una ripresa video realizzata con una sofisticata cinepresa digitale ad altissima risoluzione.

La Videoradiografia (RVG) costituisce un passo avanti rispetto alla radiografia tradizionale, permettendo esami diagnostici ed operativi di altissimo livello attraverso il sistema della Shick Denta.

Il sistema della Shick Denta si avvale di un sensore intraorale fabbricato dall’azienda statunitense Schick Technologies, che permette di ottenere immagini digitali dettagliatissime in tempo reale direttamente sul monitor del pc e riducendo l’emissione di radiazioni dell’80% rispetto a quelle necessarie per le lastre tradizionali

Inoltre il CMOS, dotato di un’ innovativa interfaccia wireless, elimina il filo di collegamento, ottenendo una migliore capacità operativa ed un maggiore confort per il paziente.

Tra i vantaggi della RVG:

  • l’immediatezza di visione del risultato
  • la ridottissima emissione di raggi X rispetto alla radiografia tradizionale (con riduzioni di ben 25 volte della dose emessa); le elevate possibilità di trattamento dell’immagine (che consentono di migliorare eventuali scatti non perfetti, ruotare, ingrandire, intensificare, stampare ed inviare via mail).


Lascia un commento