Prestazioni

Prestazioni

Il Gruppo Oris è in grado di fornire le seguenti prestazioni. ‘endodonzi

Endodonzia

L’endodonzia è la branca dell’odontoiatria che si occupo della cura dell’endodonto. L’endodonto è lo spazio interno del dente che contiene la polpa dentaria, come quella di un frutto.
Infatti, come potrebbe accadere con un bel frutto che dall’esterno sembra buono e succoso, ma all’interno nasconde una polpa rovinata, così potrebbe accadere con i denti che mantengono all’esterno l’integrità della corona, ma nascondono dentro carie o altri problemi.
Si ricorre ad interventi di endodonzia quando una carie o un trauma di altra natura ha causato una lesione al dente così profonda da aver alterato in modo irreversibile il tessuto della polpa nell’endodonto, in alcuni casi fin anche alla necrosi del nervo.
L’evoluzione degli strumenti a disposizione di questa branca dell’odontoiatria oggi permette di ottenere ottimi risultati e guarigioni complete nella maggior parte dei casi e tornare ad avere un sorriso sano e denti perfetti.

Estetica del viso (Filler)

Il filler consiste in una serie di piccole infiltrazioni a base di acido ialuronico che aiutano a risolvere inestetismi quali rughe periorali, il codice a barre del labbro superiore, i solchi nasogeniani e mentonieri.
La pratica del filler è indolore e senza particolari controindicazioni e viene esercitata con perizia dall’odontoiatra proprio grazie alle sue capacità legate all’esperienza e all’aggiornamento costante.
Inserendo i trattamenti estetici nelle proprie attività, il Gruppo Oris ha fatto la scelta di non limitarsi alla cura dei denti, ma di estendersi anche al sorriso nel suo insieme.
Il Gruppo Oris ha scelto di investire su una figura di odontoiatra più moderna e completa che non si occupi esclusivamente delle funzionalità masticatorie o della cura delle carie, ma che si prenda cura anche del benessere dei propri pazienti perché denti perfettamente bianchi non bastano per fare un sorriso, serve anche e soprattutto, la capacità di stare bene con se stessi e con gli altri.
Sentirsi belli è un diritto e ricorrere agli strumenti che la tecnologia e la scienza hanno messo a disposizione per somigliare quanto più possibile all’idea che abbiamo di noi stessi, non è un segno di vanità, ma il modo migliore per sentirsi bene.

Igiene orale

L’igiene personale è il primo passo per la cura e la salute non solo della bocca ma di tutto il corpo.
La corretta pulizia della bocca non è garantita sufficientemente, come siamo abituati a pensare, dal semplice utilizzo di spazzolino e dentifricio come pulizia orale quotidiana.
La pulizia dentale è paragonabile alle tradizionali pulizie domestiche, l’igiene orale invece idealmente è più assimilabile alle grandi pulizie di fine stagione.
Per prevenire efficacemente la necessità di curarsi è necessario recarsi dal dentista almeno una o due volte l’anno per effettuare un controllo e un’igiene orale completa.

Implantologia

La perdita totale di uno o più denti è chiamata edentulismo e le tecniche chirurgiche volte a riparare il danno sia a livello funzionale che estetico è l’implantologia.
Moltissime possono essere le cause che portano alla caduta totale o parziale di denti, come le carie o altre malattie non adeguatamente curate, oppure altri tipi di traumi, quali urti o colpi molto forti.
L’evoluzione degli strumenti a disposizione di questa branca dell’odontoiatria oggi permette di ripristinare completamente la situazione originaria in un’unica seduta con la tecnica implantologica a carico immediato che permette l’inserimento degli impianti e l’applicazione delle protesi nel corso di un’unica operazione chirurgica.
Oggi è possibile ottenere ottimi risultati e guarigioni complete nella maggior parte dei casi e tornare ad avere un sorriso sano e denti perfetti anche in un’unica seduta.

Ricostruzione Estetiche: gli intarsi

Gli intarsi sono una valida alternativa alle ricostruzioni dirette su denti danneggiati da carie o usura.
Oggi, le otturazioni in amalgama (la patina nera che a volte si vede sopra la superficie di un dente curato) sono considerate obsolete e antiestetiche (oltre che pericolose in alcuni casi) e ogni qualvolta si voglia ottenere una buona estetica nei settori posteriori, si sostituiscono con intarsi realizzati da compositi oramai equiparabili alle ceramiche.
Con gli intarsi è possibile mantenere la vitalità del dente, ripristinandone la funzione e l’estetica mediante un restauro indiretto, realizzato in laboratorio odontotecnico, e cementato tramite adesione chimica per ottenere maggiore stabilità nella cavità opportunamente preparata.
Oggi è possibile ottenere ottimi risultati nella maggior parte dei casi e tornare ad avere un sorriso sano e denti perfetti anche in un’unica seduta.

Paradontologia

Il parodonto è il tessuto di sostegno delle radici dei nostri denti, quando questa parte del dente si altera possono verificarsi episodi patologici come gengivite e malattie parodontali.
La parodontologia è la branca dell’odontoiatria che si occupa della cura del parodonto.
Non è consigliabile trascurare l’insorgenza di tali problemi poiché la cronicizzazione di queste situazioni può portare anche alla perdita di un singolo dente o, nei casi più estremi, alla sua totalità.
Se curate adeguatamente gengiviti e malattie parodontali possono risolversi facilmente e non portare a conseguenze gravi.
Una prevenzione adeguata e visite di controllo periodiche permetteranno di mantenere un sorriso sano e denti perfetti.

Pedodonzia

La branca dell’odontoiatria che si occupa della cura dei denti dei bambini si chiama pedodonzia.
Le visite di controllo, soprattutto quando si parla di bambini, sono molto importanti e devono essere effettuate più spesso rispetto agli adulti.
Il tempo consigliabile per la frequenza delle visite di controllo sui bambini è di almeno una volta ogni 6 mesi. Questa necessità è dovuta soprattutto alla facilità con cui le carie si presentano sui denti da latte dei bambini. Particolarmente importante nei bambini è l’educazione a una corretta igiene orale che rappresenta il modo migliore per la prevenzione delle carie e contribuire ad avere una vita di denti bianchi e sani.
Non esiste una reale indicazione sull’età più giusta per portare un bambino dal dentista, anche se sarebbe consigliato effettuare la prima visita in età prescolare, sia per permettere al piccolo paziente di cominciare a familiarizzare con il suo dentista, sia per verificare che il processo di crescita dei denti proceda senza problemi.
Poiché si parla di bambini, una parte fondamentale della pedodonzia riguarda anche l’educazione del paziente alla cura della propria igiene orale e ad avere un buon rapporto con il medico, in modo da prevenire eventuali situazioni patologiche prima che insorgano attraverso:

  • visite di controllo periodiche
  • fluorazione (applicazioni di fluoro sui denti per proteggerli maggiormente dalle carie)
  • igiene dentale
  • sigillature (protezione con la resina fluida per i molari i premolari)
  • cura delle carie
  • valutazione precoce degli eventuali difetti dell’occlusione
  • genesie (mancanza gemma o dente permanente)

Protesi fissa

L’inserimento di un ponte in ceramica è un’alternativa all’implantologia per risolvere il problema della mancanza di uno o più denti attraverso una protesi fissa.
L’inserimento di una protesi fissa si effettua riducendo il volume dei denti attigui a quello mancante che vengono utilizzati come pilastri sui quali cementare un manufatto realizzato ad hoc (il ponte) in laboratori odontotecnici per sostituire gli elementi persi.
Oggi è possibile ottenere ottimi risultati nella maggior parte dei casi e tornare ad avere un sorriso sano e denti perfetti anche in un’unica seduta.

Protesi mobile

In casi di edentulismo parziale o totale bisogna ricorrere ad una protesi mobile.
Le protesi mobili possono essere totali, parziali e scheletriche.
Si tratta di apparecchi in resina e/o metallo che poggiano direttamente sulla gengiva e pertanto facilmente estraibili.
La protesi mobile comporta alcuni disagi specialmente nella prima fase di adattamento quali sensazione di ingombro, riduzione del gusto, scarsa stabilità, difficoltà di fonazione, che scompariranno tuttavia nel breve periodo.
Oggi è possibile ottenere ottimi risultati nella maggior parte dei casi e tornare ad avere un bel sorriso e denti perfetti anche in un’unica seduta.

Protesi Scheletrica

La protesi scheletrata (o scheletrica) è una tipologia di protesi mobile a cui si ricorre quando nelle arcate dentali rimangono ancora un certo numero di elementi naturali, ovvero in caso di edentulie parziali.
I denti mancanti vengono sostituiti da elementi in resina, oggi fabbricati in svariate tonalità di colore, per essere abbinati ai denti naturali residui, assicurando un’estetica efficace.
Il più grande vantaggio della protesi scheletrata è la notevole riduzione di ingombro ed una stabilità eccellente.
Con la protesi scheletrata il palato viene ricoperto solo in minima parte, preservando intatte la sensibilità gustativa e termica.
Essenzialmente la protesi scheletrata presenta le stesse indicazioni di una protesi parziale in resina, anche se è completamente diversa a livello costruttivo in quanto è strutturalmente costituita da una lega odontoiatrica, generalmente al cromo-cobalto, altamente biocompatibile ed estremamente resistente alle sollecitazioni della masticazione.

Radiologia digitale

La radiologia digitale è uno strumento essenziale in fase diagnostica. Le tecniche radiologhe sono uno strumento fondamentale per mettere in evidenza situazioni di malessere non visibili ad occhio nudo.
La radiologia digitale si avvale di strumenti diagnostici all’avanguardia per ottenere immagini quanto più possibile nitide e precise della bocca e dei denti del paziente, con un basso dosaggio di emissioni radiogene.
Sono molte le tecnologie a disposizione per un’esatta valutazione diagnostica: dalla classica radiografia endorale computerizzata, all’ortopanoramica digitale fino alla Tac digitale in 3D.
Adeguarsi alle tecnologie più innovative, in ambito medico, è il primo passo per soddisfare le esigenze di qualsiasi paziente e offrire servizi sempre all’avanguardia.

Sbiancamento

Lo sbiancamento dentale è quella procedura odontoiatrica che permette di rendere i denti più bianchi, rimuovendo le macchie e combattendo gli effetti dello scolorimento.
Per denti sempre bianchi e brillanti, è necessario ripetere nel corso del tempo la pratica dello sbiancamento dentale.
I prodotti che vengono utilizzati per lo sbiancamento dentale contengono principalmente perossido di idrogeno e perossido di carbammide, impiegati in varie concentrazioni a seconda della tecnica che si intende utilizzare e delle esigenze del paziente. Lo sbiancamento funziona grazie alla liberazione di ossigeno da parte del perossido di idrogeno o di carbammide nel momento in cui viene posto a contatto con i denti.
Non sempre avere denti puliti equivale ad avere denti bianchi.
Oggi è possibile ottenere ottimi risultati nella maggior parte dei casi e tornare ad avere un sorriso sano e denti perfetti anche in un’unica seduta.



Lascia un commento